Ci lascia Adele Cambria, lutto nel mondo della cultura

Ci lascia Adele Cambria, lutto nel mondo della cultura

Adele CambriaCi lascia a 84 anni Adele Cambria.

Nata a Reggio Calabria, è stata figura cardine della cultura italiana. Vicina agli ambienti di sinistra fu direttrice della rivista Effe, la prima pubblicazione del movimento femminista.

Alla fine degli Anni Cinquanta incontra l’amico Pier Paolo Pasolini che  le chiede di interpretare il ruolo di “Nannina la napoletana”. Adele non è felice, famosissima la sua replica: “Io ho letto il copione, gli ho telefonato insultandolo perché dico io sono andata via da Reggio Calabria, 15 anni fa, per poter reggere l'impatto con un mondo non femminista, non ero certamente una donna napoletana, analfabeta, che dà il bicchierino di vermut e ha fatto un sacco di figli, perché il marito è un ladro che quando esce dal carcere gli pianta un altro figlio nella pancia e lei non ha alternative, offre il vermut”.

Recitò in suoi tre film: Accattone, Comizi d'amore e Teorema.
Collaborò con giornali e riviste, tra cui L'Unità, L'Espresso, Il Giorno, La Stampa, Paese Sera, Il Messaggero. Collaborò alla Rai, realizzando soprattutto trasmissioni sull’immagine televisiva della donna e sul Sud Italia.

Scrittrice e autrice di testi teatrali, fu tra le fondatrici del Teatro La Maddalena di Roma e pubblicò diversi libri tra cui Il Lenin delle donne, L’amore è cieco e In viaggio con la Zia.

Il mondo della cultura piange una grande donna e una grande intellettuale.

 

Info sull'autore

Antonio Aprile - Katia Colica contributor

Commenta