“Finché notte non ci separi”, l’ultimo noir di Eva Clesis

“Finché notte non ci separi”, l’ultimo noir di Eva Clesis

Finché notte non ci separiUn incastro perfetto tra personaggi e tempo, tra storie limpide e torbide, tra schemi meticolosi e improvvisazioni guidate dall’istinto.

Eva Clesis con il suo ultimo lavoro, il noir “Finché notte non ci separi” (Lite Editions), riesce a imbastire un unico filo comune che sopporta con maestria la tensione solenne della trama.

Le atmosfere sono quelle di una Bari cupa, carnale e ombrosa che accoglie in braccio lo scorrere di una vendetta covata dal magistrale personaggio Dante Quartullo, convinto – da una certezza inossidabile – della colpevolezza  del primario Arturo Ranieri, reo ai suoi occhi della morte del padre.

Il castigo sarà atroce e, soprattutto, pianificato in lunghi anni di studio, indagini e mitezza.

La scrittrice presenta i personaggi, anche quelli minori, con abile padronanza alternando – come nel suo stile – tratti ironici a pagine intrise di tensione, ottenendo un sapiente contrasto letterario teso e incalzante in cui ogni protagonista rivela il suo lato oscuro e complesso. Anche il viaggio personale di Quartullo verso la realizzazione del suo efferato piano criminale non è mai lasciato a narrazioni cedevoli; viceversa, la tensione descrittiva segue una cadenza che diventa sempre più incessante e fitta. Ciononostante, il lettore si accomoda tra le pagine in maniera istintiva cogliendo, con consapevolezza sempre maggiore, la dolorosa e articolata modalità di crimine.  

Eva Clesis confeziona un libro schietto, crudamente realistico, dove i silenzi di una terra meridionale dedita a giovani notti borghesi sottacciono vizi e malcostumi nemmeno troppo velati. L’autrice scava nel basso ventre dell’instabilità emotiva, della dissolutezza, producendo un noir di alta qualità: uno specchio feroce della caducità mentale che ognuno cerca di rifuggire finché possibile. Non cedendo mai a demagogie e luoghi comuni, la Clesis riesce a spingere il suo noir su terreni sempre più intensi e scoscesi con l’andare delle pagine, senza mai barare col lettore, anzi: lo stesso si fida fino al punto da abbandonarsi totalmente all’illecito, pagina dopo pagina, inoltrandosi verso una procedura criminale attesa ma non per questo meno dolorosa e multiforme.

Da segnalare anche la bella edizione a cura di Lite Editions che ha prodotto la collana Light – di cui il libro di Eva Clesis fa parte – in un formato tascabile ed elegante, mantenendo un’alta attenzione per la scelta della carta e del progetto grafico.

Ottima prova d’autrice, quindi, per la scrittrice pugliese che mantiene elevati i suoi standard di produzione editoriale senza mai arrendersi a spocchie didascaliche: una scrittura, la sua, che si conferma autentica, originale e coraggiosa.
.Eva

Genere:
Romanzo Noir
Casa Editrice:
Lite-Editions
Anno Edizione:
2014
Pagine:
172
Prezzo:
12,00€
Codice ISBN, EAN o ASIN:
9788866655084
 

 

Info sull'autore

Katia Colica administrator

Commenta