Se ami qualcuno portalo a Verona

Se ami qualcuno portalo a Verona

Francesco_Hayez_053Anche quest’anno la città di Verona tinge di rosso il cuore e diviene protagonista, per quattro giorni consecutivi, della decima edizione di uno degli eventi più attesi dal popolo degli innamorati: San Valentino. La città di Giulietta e Romeo accompagnerà turisti e veronesi per le vie dell’antico amore, alla luce di lanterne rosse che ne illumineranno il cammino, mentre musica e artisti di strada allieteranno le fredde serate.
In programma ci saranno una cinquantina di eventi che si svolgeranno tra Piazza dei Signori, Cortile mercato Vecchio e Piazza Bra, per l’occasione la casa e la tomba di Giulietta saranno aperti al pubblico, e per il 14 febbraio tutti gli innamorati potranno portare il proprio amore fin su al cielo, salendo sulla Torre dei Lamberti, per la serata illuminata di rosso. Non mancheranno bancarelle gastronomiche con le mostre “Chocolate in love” e Dolcemente in Love” dove si potranno gustare dolci della tradizione scaligera, né eventi quali “il Messaggio del cuore” con cui si inviteranno le coppie a lasciare affisso ad una  bacheca il proprio messaggio romantico che , se ritenuto originale, verrà premiato. Il giorno di S. Valentino si celebrerà con l’evento il “Cuore di Baci” con cui si darà la possibilità a tutti gli innamorati di accedere al “Cuore” disegnato in Piazza dei Signori, e di partecipare così al bacio lungo un minuto. Con “Verona in Love”   ritorna anche il famoso concorso “La carezza di un verso” con cui sabato 15 febbraio verrà premiata la lettera più bella selezionata dal Club  di Giulietta, associazione culturale che da anni risponde alle migliaia di lettere indirizzate a Giulietta Capuleti. Sono lettere che arrivano da tutto il mondo con la richiesta di un consiglio d’amore o di un aiuto, che i volontari del Club pazientemente traducono, e a cui poi rispondono.
Nelle scorse edizioni tantissime sono state le coppie accorse, da ogni parte d’Italia e non solo, alla manifestazione, talmente tante che per quest’anno la città auspica un numero ancora maggiore, tanto da pensare, per il futuro, di poter trasformare “Verona in Love” in un evento non più soltanto legato alla tradizione della città, ma di dimensioni internazionali, da poter esportare all’estero.
giuliettaUn evento quindi fondamentalmente commerciale, utilizzato per attirare turisti e dare visibilità alla città? Probabilmente è così, ma ciò non toglie che Eros, niente affatto bello e delicato come lo si immagina, ma al contrario, rude, incolto, sempre a piedi nudi e senza fissa dimora, così come lo descrive Platone, riscuote sempre un gran fascino su tutti coloro che, da ogni parte del mondo, giungono a Verona per affidare il proprio cuore al mito stesso dell’Amore.

Info sull'autore

Maria Mannino author

Commenta